CALYPSO – Vinicio Caposella (Testo Canzone)


Calipso – V Capossela di giramundo-mpt

Calipso

Colei che nasconde

Tra i cristalli di luce

e il labirinto di ombre

Nel suo giardino d’incanto

Non cambia mai stagione

e cinto intorno e la chiave

è nell’ombelico del mare

 

Rivestitelo ancelle

Imbalsamatelo belle

Qui la corsa è finita

Qui si è incantata la vita

Il vino e l’amore poi ancora l’amore

il vino e l’amore l’amore ancora

Il tuo abbraccio d’ambrosia mi ha tolto alla strada

mi ha tolto alla strada e la strada dov’è

 

Calipso

Calipso una stagione sola

Nel luccicare del sole

senza vecchiezza e morte

senza più sete e fame

un velo di piacere e sonno

mi ha nascosto al mondo

fermati e non ti agitare

ti puoi attardare

ti puoi attardare

nel quadro degli amanti nudi e crudi

gli amanti ruotano come lancette nel talamo del letto

eccoli gli amanti nudi e crudi

e il tempo non passa

il tuo abbraccio d’ambrosia mi ha tolto alla strada

alla notte alla morte al freddo e al dolore

mi ha tolto alla strada e la strada dov’è

Bloccato qui

solo sullo scoglio

piango la mia anima ospite

il mare è una cintura di spine

che cinge la vita del giorno

che cinge il ritorno

preferisco tornare allo sforzo al dolore

tornare a penare e indietro lasciare

il riparo accudito dal bene di un dio

di un paradiso che non è il mio

sembrava eterno presente ma è già dietro le spalle

però domani

però già ancora un poco di Calipso

mi ha già ripreso l’incanto

solo di giorno è il pianto

la notte scioglie le ore

partita anche l’ultima nave

nessuno mi può più trovare

nessuno mi può più trovare



*VINICIO CAPOSELLA

Lascia un commento