Allora LEGGI !!!

consigli di lettura :

AMBIENTE: Cosa Sta facendo la città di Torino ?

Dal #FridaysForFuture al #SaturdayForPresent. Sì, perché per guardare al futuro dobbiamo iniziare a lavorare oggi. Anzi, ieri. È quello che migliaia di ragazzi in tutto il mondo hanno ribadito ieri scendendo in piazza. “La nostra casa è in fiamme” per…

I TUPAMAROS – Movimento di liberazione nazionale

I Tupamaros, noti anche sotto il nome di MLN (Movimiento de Liberación Nacional, o Movimento di Liberazione Nazionale), furono un’organizzazione di guerriglia urbana di ispirazione marxista-leninista, attiva in Uruguay tra gli anni sessanta e gli anni settanta. Il MLN è…

TESTAMENTO – Poesia di Francois Villon

I. Nell’anno mio trentesimo di vita, bevuta sino in fondo ogni vergogna, non tutto matto né del tutto savio nonostante le mie pene infinite, che tutte quante ho subito per mano di Thibault d’Aussigny, asserito vescovo… Benedice la gente per…

I RACCONTI Julio Cortazar

Che la letteratura argentina abbia dato nuovo spazio vitale a un glorioso genere narrativo quale il racconto fantastico, è cosa nota. Dopo Borges, Julio Cortázar ha avuto, in questo, un ruolo preminente. La caratteristica del suo modo di narrare è…

La rivista “Botteghe oscure” (1948-1960)

La rivista “Botteghe oscure” (1948-1960), nata per iniziativa di Marguerite Caetani sull’esempio della precedente “Commerce”, da lei fondata a Parigi tra le due guerre e diretta con la collaborazione dei maggiori scrittori del tempo (tra gli altri Valéry, Jouhandeau, Larbaud,…

UN ALBERO DI TRENTA PIANI – Adriano Celentano

Per la tua mania Di vivere In una città Guarda bene come c’ha Conciati La metropoli Belli come noi Ben pochi sai Ce n’erano E dicevano Quelli vengono dalla campagna Ma ridevano Si spanciavano Già sapevano Che saremmo ben presto…

MARCOVALDO AL SUPERMARKET – Italo Calvino

Alle sei di sera la città cadeva in mano dei consumatori. Per tutta la giornata il gran daffare della popolazione produttiva era il produrre: producevano beni di consumo. A una cert’ora, come per lo scatto di un interruttore, smettevano la…

da TRE – Roberto Bolano

  Lo sconforto e l’angoscia mi consumano il cuore. Odio l’arrivo del giorno, che mi invita a un’esistenza della cui verità e significato dubito molto. Passo le notti agitato da continui incubi. Fichte. In effetti, lo sconforto, l’angoscia, ecc. Il…