Georgi Gospodinov

Georgi Gospodinov è uno scrittore, poeta e drammaturgo con sede a Sofia, in Bulgaria. Uno degli autori bulgari più tradotti dopo il 1989, ha quattro libri di poesie premiati con premi letterari nazionali. Il primo, Lapidarium, ha vinto il National Debut Prize

Georgi Gospodinov, nato il 7 Gennaio 1968 a Jambol, é considerato nel suo paese come all’estero uno dei più famosi e giovani scrittori bulgari.

La sua carriera artistica inizia con due raccolte di poesie, che riscuotono immediatamente il consenso e l’attenzione sia della critica che dei lettori: con “Lapidarium” (1992) vince il concorso letterario nazionale per il debutto, mentre con “Il ciliegio di un popolo” (1996) vince il concorso dell’unione degli scrittori bulgari come libro dell’anno.

Nel 1999 pubblica il suo romanzo di esordio “Romanzo naturale” e vince il primo premio del concorso nazionale “Razvitie” per il romanzo bulgaro contemporaneo: in seguito viene tradotto e pubblicato in Francia, Serbia, Macedonia e Repubblica Ceca. Di questo romanzo é inoltre presente una versione teatrale realizzata dal teatro “Sfumato” di Sofia.

Nel 2001 pubblica la raccolta di racconti “E altre storie”, che nel marzo 2003 viene pubblicata in francese dalla casa editrice “Arlea” di Parigi.

Il suo ultimo libro “Lettere a Gaustin” (2003) é nuovamente una raccolta di poesie.
I suoi versi e racconti sono pubblicati in alcuni periodici letterari in Francia, Stati Uniti, Germania, Ungheria, Finlandia, Grecia e, inoltre, sono presenti in numerose antologie di scrittori bulgari pubblicate in Francia, Austria, Germania e Macedonia.

Attualmente é redattore di “Literaturen vestnik”, critico letterario presso il BAN nell’istituto di letteratura, colonnista del giornale “Dnevnik” e professore presso la Nuova Università Bulgara. Vive e lavora a Sofia.

I suoi libri in Italia sono pubblicati da VOLAND:

Georgi Gospodinov è poeta innovativo e raffinato, prosatore e studioso di letteratura, oggi considerato lo scrittore più talentuoso della Bulgaria. Con il suo esordio narrativo, Romanzo naturale (Voland 2007), accolto come una vera rivelazione, ha immediatamente incontrato il favore di critica e pubblico che ne hanno decretato lo straordinario successo, e ha ottenuto il primo premio del concorso Razvitie per il romanzo bulgaro contemporaneo. È tradotto in diciannove lingue.
Di Gospodinov Voland ha pubblicato la raccolta di racconti …e altre storie (2008) e il romanzo Fisica della malinconia (2013), con il quale nel 2014 è stato finalista del Premio Von Rezzori e del Premio Strega Europeo.
Di lui è stato detto: “Definito il Milan Kundera della Bulgaria per i suoi viaggi nel mondo interiore, potrebbe essere accostato anche a Friedrich Dürrenmat per la sua riscrittura del mito del Minotauro, ma a ben vedere Georgi Gospodinov è uno scrittore unico.”

Lascia un commento