LA DANZA DEGLI INDIOS. Andrea Giramundo

Passa un gruppo

di Indigeni

per turisti,

al ristorante.colori di guatemala

 

La danza degli Indios

rimbomba nella testa

del villeggiante ebbro

ed inconscio della Cultura

che sta passando

per le sue orecchie,

sente solo l’alcool

nella gola.

 

Quanto scalpore,

paura e rispetto,

avrebbero suscitato tempo fa

gli stessi tamburi.

 

Gli stessi tamburi

di quegli uomini

molto più evoluti di noi,

cittadini indefessi.

 

Per il loro contatto con la natura,

con gli animali,

e con loro stessi.

Con la Morte.

 

Quanto più di noi,

assuefatti dalle comodità,

dai confort,

dalle droghe del vivere moderno.

 

Immaginare scenari

senza luci colorate

e senza turismo,

senza ‘clienti’.

 

La Luna

e gli esseri viventi.

la Vita.

 

Finisce lo spettacolo e

si raccolgono le monete,

riprendono le posate

a muoversi tra le dita.

 

Gli Artisti se ne vanno

e rimane il Progresso,

seduto a consumare.

 

*Andrea Giramundo

.



ALTRI PENSIERI



Lascia un commento