L’ARTISTA CHE TRADUCE MEDITA – Guido Ceronetti (introduzione a TRAFITTURE DI TENEREZZA)

L’artista che traduce medita. I testi sono stati il mio cuscino della posizione del Loto. Nulla è stato a caso…

L’artista meditante pone il corpo del testo in spartiti. L’originale ha la sua propria musica: l’errore degli errori è di volgere in altra lingua il senso, la lettera stessa, privandoli di musica, necessariamente altra.

Duplice è questo ri-creare: interpretare, scavando nelle parole, e dare suoni di tenera persuasività. E se poca musica ci fosse nel testo originale, il traduttore che nel proprio linguaggio non gliene aggiunga è mediocre, privo di merito.

Lavoriamo anche per un compenso, ma senza mai dimenticare che stiamo celebrando un rito sonoro ad un invisibile altare.

——-> Altro di : GUIDO CERONETTI

Lascia un commento