Nejkrásnejsí vek (La più bella età) – Jaroslav Papousek, Milos Forman (1969) #FILM

L’intreccio delle vicende e delle vite, di tre modelli e degli studenti in scultura all’Accademia d’arte

Un gruppo di pensionati attende nel corridoio dell’Accademia di Belle Arti il signor Professore, desiderosi di essere scelti come modelli per gli studenti.
La scelta del professore cade su un vecchio bello e ordinato, con occhiali e baffetti. Il resto del gruppo è geloso del signor Hanzlík, che è il nome del vecchio. Il signor Hanzlík si siede sulla sedia su un palcoscenico girevole dello studio, e ben presto si addormenta e russa rumorosamente.
Un altro modello per i tentativi artistici della studentessa è la signora Vránová, una giovane donna attraente che è venuta nello studio con un figlio in carrozzina. Con lei gli studenti imparano a ritrarre il corpo di una donna nuda. Il marito della signora Vránová, tuttavia, non ha una tale comprensione per questo tipo di arte, e quindi rimangono solo statue rovesciate dopo che lui si è sfuriato nello studio.
Infine, l’uomo del carbone Vosta, tanto per cambiare, ha una testa ideale per scolpire un combattente ferito ma vittorioso.



Lascia un commento