NOI FUORI – Ministri (Testo Canzone)


NOI FUORI – Ministri – Testo par Alloradillo34

Noi fuori dalle loro speranze dai loro ingranaggi

Noi fuori dalle radio dalle spiagge dalle vacche grasse

Fuori dai cortei dalla burocrazia

Fuori dalle fabbriche dai musei è dall’alto che ci dividono è là in alto che inventano il pericolo

Noi fuori dai campi dell’orgoglio dall’ansia di medaglie

Noi fuori siamo l’acqua sprecata ai confini dei deserti

Fuori dai cortei dalla burocrazia fuori dalle fabbriche dai musei è dall’alto che ci sparpagliano è là in alto che inventano il pericolo

Noi fuori dalle radio da minuti di silenzio dai conteggi dal consenso dai sondaggi

dalle scuole di nostro signore dalle aiuole dai cantieri

noi fuori non sappiamo cosa fare

Fuori dai cortei dalla geografia fuori dalle chiese e dai fornicai

è dall’alto che ci dividono è là in alto che inventano il pericolo

Noi fuori dalle liste dai concorsi dalle carte dalle curve

dai discorsi dalle rotte dalle risse dalle caste dalle eclissi dai teatri

dalle aste dai contagi dalla peste dallo sfarzo e dalla miseria

dalle bestie con le droghe serie dai concerti con le sedie dai solarium

dai cortili con i pavoni dalle rientranze dai condoni da Manzoni e da Mameli

dalle condizioni dei finanziamenti dai cinesi dalla brava gente dai congressi

dalle marce dai sondaggi e opinione dagli asili e dalle pensioni,

noi fuori non sappiamo cosa fare.



ALTRE CANZONI DI Ministri

Lascia un commento