OBEY – Shepard Fairey

Figlio di un medico e di un’agente immobiliare, Fairey cresce nella Carolina del Sud, compie studi artistici e nel 1988 si diploma presso l’Accademia d’arte. Nel 1989 idea e realizza l’iniziativa André the Giant Has a Posse; dissemina i muri della città con degli adesivi (stickers) che riproducono il volto del lottatore di wrestling André the Giant, gli stessi sono stati poi replicati da altri artisti in altre città.

Lo stesso Fairey ha poi spiegato che non vi era nessun significato particolare nella scelta del soggetto, il senso della campagna era quello di produrre un fenomeno mediatico e di far riflettere i cittadini sul proprio rapporto con l’ambiente urbano.

Ma l’iniziativa che ha dato visibilità internazionale a Fairey è stato il manifesto Hope che riproduce il volto stilizzato di il primo presidente nero d’America, Barack Obama, in quadricromia, diventato l’icona della campagna elettorale che ha poi portato il rappresentante democratico alla Casa Bianca.

Il critico d’arte Peter Schjeldahl ha definito il poster “la più efficace illustrazione politica americana dai tempi dello Zio Sam. Il che, a ben riflettere, è tutto dire visto il messaggio che il nuovo leader nero voleva dare..

Il manifesto apparve, sempre durante la campagna elettorale del 2008, con altre due scritte: “Change” e “Vote”. Il comitato elettorale di Obama non ufficializzò mai la collaborazione con Fairey, probabilmente perché i manifesti venivano affissi illegalmente, come nella tradizione della street-art, ma il presidente, una volta eletto, inviò una lettera all’artista, resa poi pubblica, in cui ringraziava Fairey per l’apporto creativo alla sua campagna, la lettera si chiude con queste parole: “Ho il privilegio di essere parte della tua opera d’arte e sono orgoglioso di avere il tuo sostegno”.

Fairey appare sempre associato, non sempre a ragion veduta a  Bansky, come nel primo documentario sulla street-art: Exit Through the Gift Shop.

Dal momento in cui è diventato celebre, rispetto altri ‘colleghi’, come Bansky appunto, ha indirizzato sempre i suoi lavori, vendendo direttamente le sue opere in svariati formati…

famoso anche nel commerciale o anche nelle opere ‘ da galleria ‘ per la ripresa e messa a tema di volti o icone celebri e di protesta, come, tra i più celebri e riproposti, il volto di Marcos, ultimo dei rivoluzionari moderni.

come brand abbigliamento a poster da camera, rimanendo interessato in opere murali o facendo veri e propri quadri e opere esposte in galleria

.

.

OBEY ON WEB

.

OTHER ARTISTS




Lascia un commento