QUALCOSA E’ CAMBIATO (As good as it gets) – Film

Qualcosa è cambiato (As Good as It Gets) è un film del 1997, diretto da James L. Brooks e interpretato da Jack Nicholson e Helen Hunt. Entrambi gli attori protagonisti vinsero il Premio Oscar. Il film occupa il posto numero 140 de “I 500 Film più Grandi di Tutti i Tempi” (The 500 Greatest Movies of All Time) della rivista Empire.

Melvin Udall è un affermato e ricco scrittore asperger di romanzi rosa di successoQualcosaèCambiato che vive in una New York di fine XX secolo; soffre di disturbo ossessivo-compulsivo, offende e umilia costantemente gli altri a causa del suo pessimo carattere, è un misantropo razzista e non ama molto neri, gay, ebrei, vecchiette e cani, non riuscendo mai a fare un complimento a qualcuno. Simon, il suo vicino gay, è un pittore che subisce un’aggressione in casa da tre bulli, rimanendo gravemente ferito. I tre verranno arrestati dopo giorni d’indagini, ma per pagare l’assistenza sanitaria Simon dilapida tutto il suo patrimonio e, durante la convalescenza in ospedale, è costretto ad affidare il suo amato cagnolino Verdell all’odiato Melvin, unico nel palazzo a non esserne allergico. Udall è innamorato di Carol, una ragazza divorziata, madre di un bambino debolissimo di salute, che fa la cameriera nel locale dove lo scrittore va a mangiare ogni giorno portandosi dietro posate di plastica per paura dei germi.

Un giorno Carol è costretta a rinunciare al lavoro per assistere suo figlio in malattia e pagare l’assistenza sanitaria, ma questo fatto stravolge le abitudini di Melvin, che, pur avendola offesa parecchie volte, desidera al più presto rincontrarla. Dunque è lo scrittore a pagare e inviare a casa di Carol il suo medico personale per far guarire il bambino in modo che Carol possa tornare a servirgli il pranzo e a sopportare le sue offese. Intanto Simon, ridotto sul lastrico, cade in uno stato depressivo che gli impedisce persino di dipingere. Melvin diventa una presenza ricorrente nella sua vita, essendosi affezionato al cagnolino Verdell. I due, che all’inizio non si sopportavano, alternano scontri e momenti di confidenza e poi diventano amici.

Simon, convinto dal fidanzato gallerista Frank ad andare dai suoi genitori a Baltimora, per chiedere loro il denaro che gli occorre, si ritrova ad avere per compagni di viaggio Melvin e Carol, poiché Frank era occupato. Melvin si prepara meticolosamente ad affascinare Carol approfittando del viaggio, riuscendo anche a farla innamorare di lui, ma non vince il suo modo di essere solitario, dicendo di averla portata lì per avvicinarla a Simon come scusa, però diventando allo stesso tempo geloso dell’amicizia tra Carol e Simon.

Al rientro a New York, Carol dice chiaro e tondo che non vuole più dover sopportare Melvin. Ma Simon, che è riuscito a ritrovare l’ispirazione di pittura proprio grazie a Carol, sprona l’amico a reagire, dicendogli addirittura di amarlo, ma lo lascia andare con lei. Melvin si rende conto di come la presenza di Carol lo stia aiutando a vincere le sue ossessioni e riesce finalmente a confessare a Carol il suo amore per lei, che lo ricambia gioiosa.



*FONTE: Wikipedia.it

Lascia un commento