SE IO FOSSI LIBERO – Da “Il padrone” di Goffredo Parise

Il palazzo della nuova sede l’ho ha visto?

Una pazzia, una vera pazzia di cui non sto a raccontarle nulla, ma è una pazzia immorale. Tutto l’apparato meccanografico, altra immoralità, altra pazzia. Ma del resto il mondo cammina verso una completa demenza, una follia immorale. Creda a me, beato lei che è nato e abita in provincia.
Fa ancora in tempo, e del resto da parte mia non c’è nessun impegno, lei può tornare in provincia quando vuole, io non la trattengo e non la tratterrò se lei vorrà andarsene. Certo, per un giovane come lei che si interessi di progetti commerciali…
Ma vale la pena elaborare progetti commerciali? Io dico che i progetti commerciali sono finiti, sono finiti da un pezzo. Il progetto commerciale è un prodotto del secolo scorso valido per quei mercati e per quelle economie. Ora non ha più ragione d’essere. La filosofia è la sola cosa che conti al giorno d’oggi. Scusi, mi sono espresso male. La filosofia non conta niente, a cosa serve? Ma per me, voglio dire.

Se io fossi libero mi ritirerei in campagna a studiare i grandi filosofi del passato. Credo che sarei un grande pensatore. Grande, no, affatto, un piccolo, piccolissimo pensatore, anzi volgio dire un lettore, un interprete del grande pensiero filosofico moderno. Cosa c’è di più alto al mondo? Che cosa si vuole di più dalla vita, più di un bel libro di filosofia e ritirarsi in campagna! La vita pratica è lotta, per di più inutile, ascolti me. E sommamente immorale. Quel palazzo di vetro che lei ha visto è immorale come è immorale che io lo possieda. Che necessità c’era di una nuova sede? L’aumento della produzione? Eppure tutto ciò è necessario, anzi più che necessario è un dovere o per meglio dire corrisponde a una morle negativa. Certo, a ben guardare la cosa più immorale di tutte è la proprietà. Scusi se le dico queste cose, ma lei perché vuoe occuparsi di progetti commerciali? Non ho capito bene…

LEGGI IL LIBRO: Il Padrone di Goffredo Parise

—> LEGGI LA RECENSIONE DEL LIBRO

—> LEGGI LA BIOGRAFIA DI GOFFREDO PARISE



Lascia un commento