THE GARDEN SEAT (VECCHIA PANCHINA) – poesia Thomas Hardy (Trad. di Eugenio Montale)

Thomas Hardy (Courtesy of Dorset County Museum)THE GARDEN SEAT

Its former green is blue and thin,
And its once firm legs sink in and in ;
Soon it will break down unaware,
Soon it will break down anaware.

At night when reddest flowers are black
Those who once sat thereon come back ;
Quite a row of them sitting there,
Quite a row of them sitting there.

With them the seat does not break down,
Nor winter freeze them, nor floods drown,
For they are as light as upper air,
They are as light as upper air !

VECCHIA PANCHINA (Traduzione in italiano di Andrea Mariani)

Il suo verde d’un tempo si logora, volge al blu.
Le sue solide gambe cedono sempre più.
Presto s’incurverà senz’avvedersene,
presto s’affonderà senz’avvedersene.

A notte, quando i più accesi fiori si fanno neri,
ritornano coloro che vi stettero a sedere ;
e qui vengono in molti e vi si posano,
vengono in bella fila e vi riposano.

E la panchina non sarà stroncata,
né questi sentiranno gelo o acquate,
perché sono leggeri come l’aria
di lassù, perché sono fatti d’aria !



Lascia un commento