L’ AUTO CONDIVISA TRA PRIVATI

Dopo essersi affermato nel Regno unito, il noleggio di auto tra privati approda in Spagna.

Si tratta di un iniziativa che permette qualche piccolo guadagno a chi affitta e risparmi a chi noleggia, migliora la sostenibilità ambientale e consolida i rapporti tra vicini di casa.

Potrebbe anche essere un modo per avere meno auto per le strade e uscire più sereni e meno intasati o nervosi per la ricerca del parcheggio.

Tutto nasce da una semplice constatazione: un auto piccola circa in media 4,6 ore alla settimana, il resto del tempo parcheggiata in attesa di multe.

Possedere un auto propria, tolte eccezioni per grandissimi utilizzi o per lavori di rappresentanza, non ha molto senso, perché bisogna pagare le tasse, la manutenzione del veicolo, si rischia di prender multe..

A fronte di questa situazione nel regno unito è nata Unito Whipcar, una società che, attraverso il web e dito il pagamento di una commissione del 15%, collega domanda e offerta.

Così anche in Spagna è nata Social Car. l’ Affitto medio costa 35 euro al giorno, mentre può rendere per chi affitta fino a 350 euro al mese.

L’ auto é sempre stata vista come un bene personale, ma negli ultimi tempi possederla è diventato più una rottura che un vantaggio.

Ha perso in parte anche la sua funzione di status symbol, cedendo il passo ai gadget elettronici e telefonici.

Forse per l’auto è venuto il momento di diventare un buon esempio di consumo collaborativo e intelligente.

E in Italia ?

.

.

*tratto da un articolo di ‘INTERNAZIONALE’ del 5 ottobre 2012*



Lascia un commento