La trovata del “metrò-tutto-nervi-a-binari-magici-traversine-tre-puntini” CELINE svela i trucchi della Scrittura

… non esisto, io!… è il mio genio! Il mio colpo di genio! Ci son mica cinquanta modi!… io imbarco tutti nel metrò, attenti!… e via! Porto tutti!… volenti nolenti… con me!… il mio metrò emotivo, il mio! Senza tutti quegli inconvenienti, quegli ingorghi! Nel sogno!… mai fermate da nessuna parte! No! Alla meta! Alla meta! Diretti! Nell’emozione!… coll’emozione! Solo la meta: in piena emozione… da un capo all’altro!
Come come ?
Grazie ai miei binari profilati! Il mio stile profilato!

Profilati su misura!… speciale! Gli storco i binari io al metrò! Devo dirlo!… quei suoi binari rigidi!… gli caccio una bella botta!… ce ne vuole ancora!… le sue belle frasi filate!… ce ne vuole un’altra!… il suo stile, diremmo noi!… glieli storco in un certo modo, che i viaggiatori sono nel sogno…. che non se ne accorgono… l’incantesimo, la magia, Colonnello! E la violenza pure!… devo dire!… i viaggiatori stipati, chiusi a chiave, doppio giro!… tutti nella mia maledetta tradotta emotiva!… neca moine!… tollero niente moine io! Non c’è pericolo che scappino!… ah! No no!

E con me tutta la superficie! Capito? Tutta la Superficie! Imbarcata! Amalgamata nel mio metrò! Tutti gli ingredienti della Superficie! Tutte le distrazioni ella Superficie! Di forza! Non gli lascio niente alla Superficie!… gli cucco tutto!…

Niente da fare, Colonnello!… tutti nel mio metrò emotivo!… le case, gli ometti, i mattoni, le vegliarde, i garzoni, le bici, le auto, le sartine, e le pule per giunta! Stipati ammucchiati emotivi!… nel mio metrò emotivo! Non gli lascio niente alla Superficie!… tutti sul mio convoglio magico!…

Semplicissimo, non le pare Colonnello? I binari della resa emotiva sembrano diritti, perfettamente dritti, ma non lo sono per niente!

Tutta lì l’astuzia, Colonnello!… la raffinatezza! Il pericolo mortale anche! Questo stile assolutamente speciale!

Se i binari sono dritti, C, è stile classico, con le frasi che filano…

Tutto il suo metrò si ribalta, C! Lei sfonda lo scenario! La massicciata! Op, capitombolo! Sfonda la volta! Ammazza tutti i suoi passeggeri! In marmellata, il suo metrò! La sua tradotta zeppa di palazzi!

Sì, lei con tutti i suoi imbranati! Che catastrofe, nessuno ci scappa! I binari sono dritti sono nell’emozione! Capito Colonnello? Non lanci il suo treno su binari dritti di tipo comune! No! No!… no! La scongiuro! Solo su binari smussati special! Profilati special! Da lei stesso! Non si fidi di nessuno per il lavoro! Esegua tutto al millimicron!

I miei tre puntini sono indispensabili!… indispensabili, puttana d’un Dio… ripeto: indispensabili per il mio metrò!

Per metterci i miei binari emotivi!… più facile di così!… sulla massicciata!… capito?… non stan mica su da soli i miei binari… mi occorrono delle traversine!…

il mio metrò stracolmo… così stracolmo!… arcistracolmo da sfasciarsi… e via! Per la sua strada… avanti! Dentro in pieno sistema nervoso… zacchete dentro al sistema nervoso… riesce a cogliere Colonnello?

Alla meta, di botto, Colonnello! Ma attenzione!… su binari profilati… racconto a traversine imponderabili!

Lascia un commento