LA VITA. Edith Sodergran

 

Io prigioniera di me stessa, dico così:
la vita non è una primavera vestita di velluto verdechiaro,
oppure una carezza che si ha di rado,
la vita non è una decisione di andare
oppure due braccia bianche che ti trattengono.
La vita è un anello stretto che ci tiene prigionieri,
l’invisibile cerchio che mai valichiamo,
la vita è quella felicità prossima che sorpassa,
e i mille passi che non osiamo fare.
La vita è il disprezzo di sé
e giacere immobile sul fondo di un pozzo
sapendo che lì sopra splende il sole
e in aria volano uccelli dorati
e i giorni passano saettanti.
La vita è un gesto di breve addio e l’andare a casa e dormire…
La vita è essere estranei a se stessi
e una nuova maschera per ogni altro che verrà.
La vita è non aver cura della propria felicità
e respingere l’unico attimo,
la vita è credersi debole e non osare.


*Edith Sodergran

*Foto: Claudia Spotti



Lascia un commento