RARAMENTE PROGRESSO COINCIDE REALMENTE CON COSTRUIRE….QUESTA VOLTA SI’

Poche volte la parola costruire coincide con la parola progresso, sviluppo con le parole utile e necessario.

Ma forse per questa volta è effettivamente così.

Durante il ‘ MOBILYTECH ‘, forum annuale ed internazionale sull’ innovazione tecnologica per lo sviluppo della mobilità e del trasporto,verrà presentato un innovativo, per l’ Italia, progetto che prevede la creazione, sui 97 chilometri della grigia Milano – Brescia, di una flotta di 72 auto elettriche presso le uscite autostradali, 10 punti di fastcharge, un’ infrastruttura formata da pensiline fotovoltaiche alimentate da fonti rinnovabili certificate.

Il progetto prende spunto da altri paesi come Germania e Inghilterra, dove i ‘corridoi autostradali’ per auto elettriche sono già in fase di costruzione.

Questo porterebbe, oltre a tutte le NECESSARIE filessioni  sul fatto che l’auto normale è in fase di estinzione, anche dei vantaggi materiali reali ed immediati per le persone che poi sfrutterebbero questa opportunità di civilizzazione moderna.

Da una parte si evita l’emissione di 157 grammi di CO2 al chilometro, dall’altra si guadagna sulla differenza tra un carburante che costa in media 14,5 euro per 100 chilometri e un “pieno” elettrico che, per la stessa distanza, richiede solo 2,5 euro.


LEGGI L’ ARTICOLO

Lascia un commento