REFERENDUM COSTITUZIONE: Perché no. Perché si?

referendumSiamo prossimi alla data del Referendum, L’italia sembra divisa su cosa si dovrà votare.

Girando per le strade, si ha chiara la sensazione che la maggioranza di un popolo, però di una certa cultura che ricerca le sue informazioni prima di far affermazioni, voti no.

Ma i sondaggisti ufficiali separano in 2 parti il Paese sulla scelta finale.

Di seguito riportiamo le ragioni del No, maggiormente diffuse attraverso i social network.

#IOVOTONO PERCHE’:
– perché voglio eleggere il mio partito di preferenza in un regime democratico partecipando con il mio voto e non demandando non eletti a farlo
– perché se delle modifiche devono essere fatte alla nostra Costituzione voglio che siano fatte da persone che io ho votato e non da persone che non ho mai votato e delle quali non apprezzo il curriculum e la provenienza, oltre al loro stile di vita lontano da me e dal bene di chi ha bisogno di aiuto
– perché voglio essere padrone della mia moneta e della mia dignità di Popolo
– perché non voglio partecipare a:
– TTIP
– GUERRE e “AZIONI DI PACE” decise da chi non ho eletto
E non voglio:
– DARE “AIUTI” pagati da me ALLE MULTINAZIONALI E ALLE BANCHE
– PUNTARE SULLE ENERGIE FOSSILI E NON SU QUELLE RINNOVABILI
– AVERE IL MARE E LA TERRA PIENI DI TRIVELLE
– SEGUIRE L’ IGNORANZA ALIMENTARE E FAVORIRE GLI ALLEVAMENTI INTENSIVI, LA CACCIA E TUTTO QUELLO CHE GENERA BECERAMENTE MORTE E SOFFERENZA
– PENSARE ALLO STRETTO DI MESSINA E A “GRANDI OPERE” QUANDO MANCANO LE PICCOLE
– VEDER TAGLIATO TUTTO TRANNE I LORO FARAONICI STIPENDI, VITALIZI E PENSIONI D’ORO
– SUBIRE A SPESE MIE SPRECHI SENZA SENSO MENTRE MORIAMO DI FAME E DI PERDUTA DIGNITÀ
-perché non posso permettere a dei ” non eletti” di calpestare un secolo di conquiste sociali in nome del mercato globale.
– perché diffido da tutto quello che non capisco e qui, di questa nuova proposta, non capisco proprio niente (meno la legge è comprensibile, più diventi schiavo).
– perché sono addolorata e costernata di come la nostra classe politica favorevole al SÌ si stia comportando
– perché difendo i già labili diritti dei lavoratori che con questo referendum verranno completamente cancellati
-perché difendo la sanità pubblica che, già in bilico per anziani e famiglie monoreddito, verrebbe definitivamente smantellata e soggetta a tutti i tagli e ridimensionamenti ritenuto opportuni da un governo NON democratico
– perché difendo le pensioni e la scuola ritenute ormai dei “pesi” sul bilancio dello Stato
Ma, soprattutto, voto NO
– perché spero che ci sia sempre la possibilità di un ritorno verso le cose belle e voglio poter sognare che l’onestà e l’amore per gli altri esistono ancora
-perché credo nella democrazia e voglio poter scegliere chi deve stare sulla mia testa e su quella dei miei figli e dei miei nipoti.
Per tutto questo voto NO!
Voi perché votate SÌ?



 

*IMMAGINE : https://www.forexinfo.it

Lascia un commento