RUDIN – Ivan Turgenev (Recensione libro)

rudinPubblicato nel 1856, questo è il primo romanzo di Turgenev.

Rudin, il protagonista, rappresenta il mondo intellettuale degli anni Quaranta; è il primo di quegli “uomini superflui” che ritroveremo costantemente nell’opera turgeneviana, idealisti infiammati, eloquenti ma privi di volontà, incapaci di azioni e di scelte.

COMPRA IN UN CLICK AL LINK QUI SOTTO CON AMAZON ! 

Pur profondamente radicato nei movimenti d’idee e sociali dell’epoca in cui nacque, Rudin colpisce per la sua intatta modernità. L’ardore rivolto all’ideale, per ciò sovversivo e contro “il vivere comune”, che anima il protagonista, il suo intimo affermarsi contro i razionalisti ad ogni costo, dà voce all’esigenza di rivalutare il sentimento, di restituire importanza al cuore.

Rudin è un uomo inutile solo per chi ha paura della sua eccezionalità; egli è in fondo un vinto, se tale è che non è riuscito a far breccia nel “vivere comune”.


Lascia un commento