SULLE MIE LABBRA (Sur mes Lèvres) – Film

Carla è una ragazza sorda che, grazie all’uso di apparecchi acustici e aiutandosi con la lettura delle labbra, riesce a sentire. È l’unica impiegata in una grande impresa di costruzioni, dove viene trattata con sufficienza e derisa, se non addirittura sfruttata, da molti colleghi. Conduce un’esistenza piuttosto solitaria e monotona, vivendo con frustrazione tanto la situazione lavorativa (non essendo priva di ambizione) quanto quella affettiva, costretta a confrontarsi con la movimentata vita sentimentale delle sue amiche. Ad un certo punto in ufficio le viene affiancato un assistente, Paul, un ex carcerato in cerca di riabilitazione sociale. Da questo momento in poi quella che poteva apparire come una storia di carattere esistenziale e sociale, si trasforma in un film d’azione dai ritmi incalzanti e in una storia d’amore fuori dagli schemi, dove la disabilità di Carla (e la sua capacità di leggere le parole sulle labbra delle persone) si trasforma da handicap a elemento essenziale per mettere a segno un clamoroso furto di denaro che cambierà le loro vite.

Carla è una donna anonima, che vive sola, non ha relazioni sentimentali, viene ignorata e sfruttata in ufficio e persino la sua unica amica è per lo più interessata a utilizzare lei come babysitter gratuita e il suo appartamento per qualche scappatella. Quando decide di assumere Paul come suo assistente, Carla non ignora di avere di fronte un ex carcerato, ignorante e violento, e sa anche che dovrà giocare una partita molto dura per non farsi usare. Le loro differenti abilità e i temperamenti opposti, si rivelano complementari. Il talento di Paul per la rapina aiuta Carla a vendicarsi di un collega di lavoro che la vessa da tempo. La capacità di Carla di leggere il labiale e le sue doti organizzative, diventano indispensabili a Paul per intraprendere una nuova attività criminale da cui non potrebbe uscire vivo, se Carla lo abbandonasse. Sono intimi e sodali prima di essere stati amanti.

Nella seconda metà, Sulle mie labbra muta quasi casualmente da una “workplace comedy” ad un violento dramma criminale. Paul, come la maggior parte dei pregiudicati dei film, ha difficoltà a lasciarsi alle spalle la propria vita da delinquente e si ritrova costretto, per saldare un debito, a lavorare gratis nella discoteca di Marchand (Olivier Gourmet). Da qui si innesca un gioco pericoloso in cui sarà proprio la spregiudicatezza di Paul e la dedizione di Carla a trasformare due perdenti assediati in veri eroi fuorilegge.




Fonte: Wikipedia

Lascia un commento