Tag: letteratura

IO SO TUTTO DI LEI – Lucia Tilde (Libri)

Milano, aprile. Alina Malavasi, una bella attrice non più giovane e famosa come un tempo, è vittima di uno stalker. Il caso, delicato per l’universo di privilegiati che tocca, è affidato all’ispettore Sebastiano Rizzo. La questione sembra risolta, finché la…

TU – Vladimir Majakovskij

ursula femmina danza ponte

Poi sei venuta tu, e t’è bastata un’occhiata per vedere dietro quel ruggito, dietro quella corporatura, semplicemente un fanciullo. L’hai preso, hai tolto via il cuore e, così, ti ci sei messa a giocare, come una bambina con la palla.…

LA BAMBINA PERDUTA – Maria Venturi

Paola C., madre di una bambina di otto mesi, scopre per caso che il marito la tradisce. L’impalcatura del fittizio equilibrio che ha retto fino a quel momento la sua vita crolla all’improvviso. In un estremo tentativo di ribellione, Paola…

ARGO IL CIECO – Gesualdo Bufalino

bufalino

Argo, il mitico mostro dai cento occhi, trasfigurato dalla sapiente penna di Bufalino, si ripresenta qui cieco; tuttavia è cosa risaputa che, chi sia privo dell’uso di un senso, ne sviluppi a dismisura un altro. E così Argo, che potremmo…

MEMORIE DI UN GIOVANE LIBERTINO – Apollinaire

giovane libertino

L’IRONIA DELL’EROTISMO In questo volumetto, considerato dalla critica una sorta di romanzo di formazione, Apollinaire traccia, con ironia e leggerezza, le avventure erotiche di un adolescente divenuto improvvisamente ‘uomo’. L’iniziazione amorosa e ripetutamente incestuosa del giovane Roger, che non esita…

RAGAZZA CHE PRECIPITA – Dino Buzzati

A diciannove anni, Marta si affacciò dalla sommità del grattacielo e, vedendo di sotto la città risplendere nella sera, fu presa dalle vertigini. Il grattacielo era d’argento, supremo e felice in quella sera bellissima e pura, mentre il vento stirava sottili…

MEMORIA – José Emilio Pacheco

Non prendere molto sul serio ciò che ti dice la memoria. Forse questa sera non è mai esistita. Chissà se tutto fu un autoinganno. La grande passione esiste soltanto nel tuo desiderio. Chi ti dice che non ti racconta finzioni…

El deseo es un agua – Antonio Carvajal

Il desiderio è un’acqua trattenuta negli occhi, discesa sulle labbra che in ombra suggeriscono tardive lune amare, folgorazione e supplica e supplizio, omissione di splendore silvestre, terrestre, con le squame come giorni, come date prescritte agli improvvisi fulmini insonni, alla…

QUASI UNA FANTASIA – Eugenio Montale

Raggiorna, lo presento da un albore di frusto argento alle pareti: lista un barlume le finestre chiuse. Torna l’avvenimento del sole e le diffuse voci, i consueti strepiti non porta. Perché? Penso ad un giorno d’incantesimo e delle giostre d’ore…

IL GIOCATORE – Fëdor Dostoevskij

Nella fittizia cittadina tedesca di Roulettenburg va in scena, attorno a un totem fatto di fiches e casinò, un vero e proprio carosello di figure, dal giovane precettore Aleksej al vecchio generale, dall’anziana, ricchissima nonnina al cialtronesco marchese des Grieux,…

IL FUTURO – Julio Cortázar

E so molto bene che non ci sarai. Non ci sarai nella strada, non nel mormorio che sgorga di notte dai pali che la illuminano, neppure nel gesto di scegliere il menu, o nel sorriso che alleggerisce il “tutto completo”…

FRANCESCA PELS

Mi chiamo Francesca Pels, da Faul-pelz, “scansafatiche”, perché lieta di essere inutile, come inutile è occuparsi di parole in questo tempo soprattutto pratico – inutile e fondamentale, se vogliamo ancora essere esseri umani. Scrivo poesie e le porto in giro:…

NOTTE STELLATA di Anne Sexton

La città non esiste se non dove un albero dalle nere chiome scivola come una donna annegata nel cielo caldo. La città è silente. La notte in tumulto con undici stelle. Oh stellata notte! E’ così che voglio morire.  …